RICETTE DELLA TRADIZIONE: LA FUGASSA VENETA

Fugassa Veneta Ricetta

RICETTE DELLA TRADIZIONE: LA FUGASSA VENETA

La Storia

La Fugassa Veneta o focaccia veneta è un dolce lievitato tipico del periodo pasquale. Tradizionalmente veniva preparata dalle famiglie meno agiate che, per festeggiare, arricchivano l’impasto del pane con uova, burro e zucchero e lo cucinavano nel forno a legna.

Scopriamo ora la ricetta passo per passo, ispirata alla ricetta della Fugassa Veneta di Morena Roana.

La Ricetta

INGREDIENTI: 

Per uno stampo in carta da focaccia da 750 g

  • 500 g di farina per lievitati (farina forte) tipo 00.
  • 75 ml di latte tiepido.
  • 4 uova intere a temperatura ambiente.
  • 10 g di lievito di birra fresco.
  • 150 g di zucchero.
  • 100 g di burro temperatura ambiente.
  • 1 presa di sale.
  • 5 cucchiai di aroma spumadoro oppure buccia di arancia e limone grattugiata.

PER GLASSARE:

  • latte q.b.
  • burro q.b.
  • zucchero semolato q.b.
  • 2 cucchiai di zucchero zucchero in granella.

PROCEDIMENTO:

LIEVITINO

In un recipiente sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, con 20 grammi di zucchero e 100 grammi di farina presa dal totale. Mescolate fino ad amalgamare il tutto. Coprite con della pellicola la pastella ottenuta e lasciate riposare, fino al raddoppio (circa 1 ora).

focaccia veneta pasquale

PRIMO IMPASTO

Nel recipiente della planetaria, unire al lievitino 200 grammi di farina, 2 uova e 80 grammi di zucchero.
Lavorate il tutto con il gancio fino a che l’impasto inizia ad incordare.
Unite 50 grammi di burro morbido a piccoli pezzetti e continuate a lavorare per circa 15 minuti, finché l’impasto sarà molto morbido e liscio.
Formate una palla con l’impasto e mettete a riposare coperto, al caldo, finché non sarà raddoppiato (circa 2/3 ore, dipende dalla temperatura dell’ambiente).

SECONDO IMPASTO

Sempre nella planetaria, unite al primo impasto gli altri 200 grammi di farina con 50 grammi di zucchero, le 2 uova restanti, il sale e gli aromi.
Lavorte nuovamente l’impasto con il gancio fino a farlo risultare bello liscio. Unite, infine, gli altri 50 grammi di burro morbido a pezzetti.
Continuate a lavorare finché l’impasto sarà liscio, molto morbido ed elastico ma non appiccicoso. Circa 10/15 minuti.
Quindi, rimettetelo a riposare, coperto con la pellicola, finché sarà raddoppiato. Per il raddoppio servirà tutta la notte (circa 8 ore) a temperatura ambiente (circa 20°C).

FORMATURA

Sgonfiate l’impasto, formate una palla aiutandovi con un tarocco e mettetela nell’apposito stampo. Lasciate ancora a lievitare in un posto caldo, coperto, per circa 2 ore. L’impasto dovrà arrivare a circa 1 cm dal bordo dello stampo.
Lasciate l’impasto scoperto per 10-15 minuti in modo che si formi una leggera pellicola e con una lametta praticate un taglio a croce.
Spennellate con un po’ di latte e mettete qualche pezzetto di burro nei tagli, poi cospargete con lo in granella e zucchero semolato.

COTTURA

Mettete in forno statico preriscaldato a 170°C, sulla griglia o una teglia forata. Appena la focaccia si colorerà sopra (dopo circa 15 minuti) coprite con un foglio di carta di alluminio e portate a cottura finale, circa 45-50 minuti.
Trascorso il tempo di cottura fate la prova stecchino, sfornate la vostra fugassa veneta e lasciatela raffreddare su una gratella. Una volta fredda potete conservarla per qualche giorno dentro ad un sacchetto di nylon per alimenti.

 

Per maggiori dettagli e consigli relativi alla preparazione di questo dolce dai un’occhiata alla ricetta originale di Morena Roana sul suo Blog.

 


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: